Rose rugose

Le rose rugose sono delle varietà spontanee che crescono in Giappone e in Siberia. Si tratta di specie arbustive dal portamento eretto, dalle foglie rugose (caratteristica da cui prendono il nome) e dai fiori, semplici, doppi, grandi e con diversi colori che vanno dal bianco al rosa intenso. Le rose rugose producono delle bacche rosse e sono in genere molto resistenti. Sopportano anche i terreni aridi e sabbiosi, non temono le temperature rigide e proprio per il loro luogo di origine vengono dette anche “rose di montagna”. Le altezze di queste rose sono variabili e in genere comprese tra il metro e mezzo e i due metri. Con queste altezze si possono creare delle siepi o delle bordure medie. 

Rose rugose rifiorenti

Affinché le siepi siano ben coperte anche dai fiori, conviene scegliere le varietà rifiorenti, cioè quelle che fioriscono tutto l’anno senza mai apparire prive di fiori.  Solitamente, la maggior parte delle rose rugose sono rifiorenti. Alcune varietà possono non esserlo perché magari sono state ibridate o perché hanno subito delle mutazioni. Le rose rugose rifiorenti sono fitte, molto coprenti e resistenti a parassiti e malattie. Amano le posizioni a mezz’ombra ed i climi freschi e ventilati.

Quali sono

Le principali rose rugose rifiorenti sono:  Dr. eckner, Exception, F.j Grootendorst, Frau Dagmar Hastrup, Hansa, Martin Frohbisher, Mme George Bruant, mrs Anthony Waterer, Nyveld’s White, Pierrette, Pink Grootendorst, Roseraie de l’hay, Sarah van Fleet, Therese Bugnet, White Grootendorst e White Perfection. Le rose rugose appena indicate sono tutte molto rifiorenti, ma con differenti altezze e colori. Si va dalle varietà bianche, facilmente intuibili dai nomi ( white), a quelle rosa chiaro e rosa scuro.  Di grande effetto è la varietà Hansa, con fiori di color rosa fucsia. Scegliendo le varietà dell’altezza adatta si possono creare siepi fiorite medie. Queste siepi saranno molto fitte grazie al tipico fogliame di queste rose e non appariranno mai prive di fiori. 

Caratteristiche

Le rugose rifiorenti producono anche dei frutti colorati, in realtà delle bacche. Non sono rifiorenti le varietà  blanc double de coubert e la rosa scabrosa, con fioritura rispettivamente autunnale e primaverile.  Il risultato decorativo di queste rose è innegabile. Si tratta anche di specie facili da coltivare e con  pochissime esigenze colturali. Le varietà rifiorenti hanno anche dei costi compresi tra undici e quindici euro.  Il prezzo è lievemente superiore alla media di altre specie, ma vale la pena sostenere questa spesa per poter avere in giardino una siepe fiorita tutto l’anno e soprattutto decorata dalla maestosa bellezza delle rose rugose. 

Potrebbero interessarti anche: