Rose rifiorentissime

Le rose sono considerate tra le piante più belle esistenti in natura. E con loro la natura è stata davvero generosa, perché le ha dotate di petali e fiori di rara bellezza, ma anche di varietà e specie dal fascino e dal profumo inconfondibile.  A dare un contributo alla bellezza delle rose, anche gli ibridatori professionisti, che da anni, anzi da decenni, si inventano delle varietà ibride davvero spettacolari. Negli ultimi anno, ad esempio, sono molto richieste le rose rifiorenti e rifiorentissime. Le prime fioriscono più volte l’anno, le seconde, anche ininterrottamente. La loro fioritura viene infatti indotta o forzata da speciali tecniche di ibridazione.

Cosa sono

Le rose rifiorentissime sono delle varietà ibride che fioriscono molto velocemente e ininterrottamente. Il loro splendore si può ammirare da aprile ad ottobre, ma anche molto prima e molto dopo. La rifiorenza di queste rose viene velocizzata e ampliata attraverso specifiche tecniche di ibridazione. Le rose rifiorentissime sono dunque degli ibridi appartenenti a diverse varietà già conosciute. Nei vivai si contano circa duecento varietà di rose rifiorenti e rifiorentissime.

Caratteristiche

Le caratteristiche delle rose rifiorentissime sono simili a quelle delle rose ibride e quindi fiori grandi e petali rigogliosi, colori inconfondibili e profumi da far girare la testa ( nel senso buono). Il portamento delle rose rifiorentissime è regale, lo stelo è resistente robusto e può raggiungere l’altezza di un metro. Gli esemplari più minuti ( si fa per dire) si attestano intorno agli ottanta centimetri di altezza. I colori delle rose rifiorentissime sono vari e spaziano dal rosso fuoco, al rosa, al giallo,al salmone, alle tonalità screziate. Alcuni esemplari, ad esempio, presentano petali interni gialli ed esterni bianchi o rosa. Ammirare i colori delle rose rifiorentissime è davvero un magnifico spettacolo.

Dove trovarle

 Le rose rifiorentissime si possono trovare nei vivai specializzati. Anche se più resistenti di altre, queste rose richiedono le cure e attenzioni normalmente dovute alle altre piante a fiore. Nei vivai sono disponibili varietà a radice nuda e in vaso. La messa a dimora e il trapianto di queste rose deve dunque seguire le stesse regole già viste per le varietà conosciute.  Le rose rifiorentissime vanno preferibilmente acquistate a radice nuda. In questa condizione le rose vengono tenute in uno stato di “fermo vegetativo”, cioè d blocco dei germogli. Le rose, infatti, tenute in un ambiente freddo, non germogliano fino a che non trovino la giusta condizione climatica dopo il trapianto. Le rose rifiorentissime tenute a freddo vanno acquistate da novembre a marzo. Esistono anche le rose coltivate in ambienti caldi e vendute in comodi sacchetti con torba. Queste però sono più delicate e potrebbero morire prematuramente in caso di improvvise gelate. Per una resa più efficiente si consiglia dunque di acquistare rose rifiorentissime coltivate in ambienti freddi. 

Potrebbero interessarti anche: