Rosa gallica

E’ una delle rose più antiche e più apprezzate nel corso del tempo. Le  sue origini sono davvero ancestrali. Simili a lei vi sono altre specie, forse ibride, che vengono incluse sempre nel suo gruppo di appartenenza. Stiamo parlando della rosa gallica, certamente una rosa antica, oggi presente in diverse varietà ibride. Si tratta di una rosa talmente particolare che abbiamo deciso di recensirla proprio nella nostra rubrica speciale  denominata “ altre rose”.

Origini

Come già detto al precedente paragrafo, la rosa gallica è una pianta antichissima, tanto antica che è persino difficile risalire alle sue origini. Quel che è certo è che era conosciuta persino da Greci e Romani, che ne conoscevano e apprezzavano l’elevato valore ornamentale. La rosa gallica è una varietà selvatica originaria dell’Europa centrale e dell’Est. Molti esemplari spontanei si ritrovano dalla Turchia al Caucaso. La varietà selvatica è chiamata rosa gallica officinalis. Assieme a questa cultivar naturale ve ne sono altre, probabilmente ibride, che vengono classificate assieme al gruppo delle rose galliche. A tal proposito citiamo  la rosa gallica versicolor.

Caratteristiche

La rosa gallica è una piccola rosa a fioritura unica,  a portamento arbustivo e poco spinosa. I fiori sono singoli e doppi, con petali di colore bianco, rosa o porpora.  Spesso sono riuniti in gruppi di quattro fiori che possiedono ognuno cinque petali. I frutti sono ovali e globosi, con un diametro di circa tredici centimetri e un colore che va dall’arancio al brunastro.

Coltivazione

 La rosa gallica si coltiva per creare percorsi arbustivi e decorativi. La pianta necessita di un terreno fertile e ben drenato. Può crescere in pieno sole o a mezz’ombra. Le esigenze di coltivazione di questa rosa sono simili alle altre. La pianta infatti condivide caratteristiche comuni, tra cui la formazione di polloni basali. La rosa gallica è comunque una specie molto resistente e facile da coltivare. La sua cura non pone particolari problemi agli appassionati di giardinaggio.

Curiosità

All’inizio, si pensava che la rosa gallica non appartenesse nemmeno alle rose. Oggi si sa invece che appartiene alla stragrande famiglia della rosaceae. La diffidenza a riconoscerla come rosa dipendeva dalla forma dei fiori. In seguito, però, la rosa gallica venne classificata come rosa identificata anche con altri nomi. Tra queste, rosa rossa di Lancaster e rosa damascena. Alcuni credevano che la rosa damascena fosse un’altra varietà di rosa, mentre poi si è scoperto che si trattava della rosa gallica. 

Potrebbero interessarti anche: