Conoscere le rose rugose

Rose rugose

Fra le rose più resistenti e rustiche che questa specie possa offrire, le rose rugose prendono il loro nome dalle rugosità che le foglie delle piante appartenenti a queste specie presentano sulla pagina superiore. Le rugose sono l’ideale per le seconde case, per le case in campagna e soprattutto per chi vuole godersi il fascino e la bellezza delle rose nel proprio giardino, senza dover perdere molto tempo in numerose cure colturali. Le rose rugose infatti non necessitano di particolari attenzioni e possono essere coltivate anche da quelle persone che non amano dedicarsi più di tanto al giardinaggio. Eccezion fatta per le potature e per le irrigazioni infatti, le rugose non richiedono cure colturali importanti. Tuttavia le caratteristiche e le qualità di queste rose non sono secondarie a nessun altra varietà. Rifiorenti e dai fiori molto belle, le rose rugose danno al giardino ed alle aiuole un importante valore ornamentale. Vediamo ora alcune cultivar di rose rugose particolarmente apprezzate per le loro caratteristiche sia dai giardinieri che dagli hobbisti.

Rosa rugosa Polareis

La rosa rugosa polareis è una varietà antica di rugosa originaria del Giardino Botanico di Leningrado, della quale oggi si sono persi i caratteri originali della pianta. Attualmente sul mercato è possibile trovare una sua reintroduzione, caratterizzata dall’avere una crescita vigorosa ed un’importante fioritura. I fiori sono doppi e quando fiorisce la Polareis forma una cascata di fiori rosa che ricoprono in maniera fitta il cespuglio. Conosciuta anche con il nome di Polar Ice, questa rosa è una delle rugose più vigorose, caratterizzata oltretutto dall’avere un ottimo profumo, sia nel fiore che nelle nuove foglie verdi.

Rosa rugosa Robusta

La rosa rugosa Robusta è un ibrido di rosa di recente realizzazione, caratterizzato da un fiore rosso scarlatto con una corolla semplice a 5 petali e con la parte centrale del fiore gialla. Forma un arbusto alto e denso caratterizzato da un profumo molto buono. Questa rosa viene molto apprezzata oltre che per la sua resistenza e per la sua vigoria, anche per il piacevole contrasto che si crea fra il rosso dei petali ed il verde scuro della sua vegetazione.

Rosa rugosa Pierette

La Pierette è una rosa rugosa molto bella, robusta e vigorosa, caratterizzata da fiori grandi, doppi color rosa magenta. La Pierette è rifiorente e come la stragrande maggioranza delle rugose è di facile gestione e coltivazione, senza richiedere grandi interventi per dare dei buoni risultati nella coltivazione.



Rosa rugosa Magnifica

La rugosa magnifica è una delle rose rugose più storiche che ci siano. Pare infatti che la nascita di questa varietà sia da attribuire al 1905, anno in cui pare sia nata la rosa da un ibrido con la Rosa rubiginosa. La magnifica è una rugosa che è stata utilizzata per diversi programmi di ibridazione dei giorni nostri. Come molte altre rugose, anche la magnifica è una rosa resistente, che non ha problemi con le basse temperature e si trova bene anche sulle coste e nelle località di mare dove l’aria è più salata rispetto all’interno. La magnifica è una delle rose che tollera meglio la salinità ed è per questo consigliata anche nelle zone costiere. Anche se un tempo la rugosa magnifica era sensibile alle alte temperature e molte varietà sono tutt’ora sensibili al caldo, sono stati selezionati anche degli ibridi che possono resistere senza problemi al caldo.

Potrebbero interessarti anche: