Coltivare rose rugose

Le rose rugose sono delle rose speciali grazie alle loro foglie che presentano la pagina fogliare tipicamente a rughe ma non solo. Queste rose hanno conquistato molti seguaci negli anni anche per i fiori molto abbondanti che producono in maniera continua e per il loro portamento cespuglioso che in fioritura le fa sembrare come delle vere e proprie “bombe di fiori”. Tuttavia è senza dubbio la rusticità di questa rosa l’elemento che negli anni ha convinto molte persone a preferire la coltivazione delle rose rugose rispetto ad altre varietà di rose. Le rugose infatti sono incredibilmente resistenti allo stress e non soffrono in maniera sensibile dell’inquinamento. Inoltre anche rispetto ad alcune malattie tipiche delle rose come ruggine e oidio, le rugose sembrano essere leggermente più resistenti. Nonostante siano di fondo delle rose particolarmente resistenti, anche le rugose necessitano di alcune attenzioni per la loro coltivazione e di seguito vedremo meglio come si devono coltivare le rugose.

Quando piantare le rugose

Per le rose rugose valgono tutti quei principi di massima validi nella coltivazione delle rose. Le rose a radice nuda vanno piantate durante il riposo vegetativo possibilmente lontano dai periodi di freddo più intenso mentre le rose coltivate in pane di terra possono essere piantate durante tutto l’arco dell’anno senza problemi. Chiaramente il prezzo dei due materiali per la piantumazione è diverso, e le rose a radice nuda essendo molto meno ingombranti e voluminose, costano molto di meno. Secondo alcuni appassionati le rose a radice nuda danno dei risultati migliori nella coltivazione apprezzabili sin dai primi anni mentre le rose in pane di terra ci mettono sempre un po’ più di tempo a dare i primi risultati apprezzabili. Tuttavia le rose coltivate in pane di terra sono senza dubbio un materiale più sicuro ed affidabile, dotato di una maggiore probabilità di attecchimento rispetto alle rose a radice nuda che danno sempre una percentuale alta di fallimento. Senza dubbio per il semplice appassionato che deve piantare 2 o 3 rose è consigliabile acquistare rose rugose in pane di terra mentre per il giardiniere professionista che deve piantare 200 rose è meglio comprare rose a radice nuda.

Malattie rose rugose

Le malattie che colpiscono le rose rugose sono quelle tipiche delle rose. Per quanto riguarda gli insetti sono sicuramente gli afidi, la mosca gialla, i coleotteri e i tripidi i pericoli principali. Per quanto riguarda i funghi invece l’oidio, la ruggine, la ticchiolatura e le fumaggini sono i disturbi principali dai quali difendere le nostre rose. Contro gli afidi e le malattie fungine esistono diversi prodotti in vendita nei garden center e nei vivai che possono aiutarci a limitare i danni e le infestazioni. Contro gli afidi un rimedio biologico molto utile sono le coccinelle, che si nutrono di questi insetti. Contro i funghi invece si devono prima di tutto tenere delle attenzioni particolari riguardo all’ambiente di coltivazione ed al terreno che non deve mai essere costantemente umido. In stagioni con primavere particolarmente piovose tuttavia le infestazioni da oidio e degli altri funghi dilagano, trovando le condizioni ideali per le infestazioni e per la loro riproduzione.

Potrebbero interessarti anche: