Consigli su quando concimare le rose

Quando concimare le rose

Le rose, come tutte le piante, hanno bisogno di essere adeguatamente concimate. La concimazione restituisce alle piante tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno e che non si trovano completamente disciolte nel terreno o nel terriccio in vaso. Le rose possono essere concimate sia in vaso che a pieno campo, ma con interventi diversi e soprattutto con concimi differenti. La modalità di coltivazione delle rose condiziona anche la tipologia di concime. Nei prossimi paragrafi scopriremo proprio il periodo adatto alla concimazione delle rose e i concimi da usare.

Concimazione rose giovani

Prima di scoprire il periodo di concimazione delle rose, bisogna effettuare un’importante distinzione tra rose giovani e rose adulte e poi tra rose in vaso e rose a pieno campo. Le rose giovani, ovvero quelle entro il primo anno di vita, non hanno bisogno di essere concimate se il terreno è stato ben fertilizzato con lo stallatico. In genere, prima della messa a dimora delle rose, si procede quasi sempre a fertilizzare il suolo e il terriccio in vaso. In questa situazione, dunque, la concimazione del primo anno può essere evitata.

Concimazione rose in vaso

Le rose in vaso vanno concimate a primavera e fino al mese di luglio. Il concime da usare per queste rose è essenzialmente chimico: liquido o granulare a lenta cessione. Quello liquido si può mischiare all’acqua da irrigazione e somministrare ogni venti, trenta giorni. Prima di procedere, però, le piante vanno irrigate solo con acqua. Il concime granulare a lenta cessione consente di concimare in un’unica soluzione, perché rilascia le sostanze nutritive durante un periodo di circa quattro mesi. La concimazione a cessione lenta è ideale per le rose coltivate nelle case vacanza di solito frequentate solo poche volte l’anno.

Concimazione rose a pieno campo

La concimazione delle rose a pieno campo avviene due volte l’anno: a primavera e in autunno. Per queste rose si usa: un concime chimico ( liquido) per la concimazione primaverile e un concime organo-minerale per la concimazione autunnale. L’intervento primaverile deve essere effettuato tra febbraio e marzo, mentre quello autunnale, tra ottobre e novembre. Per la concimazione autunnale si può usare dello stallatico abbinato a del concime granulare a lenta cessione. Nelle rose a pieno campo, la dose ideale di concime è di 50 grammi per metro quadro. Anche in questo caso, prima di concimare, bisogna innaffiare bene la pianta al fine di evitare danni alle radici causati da un eventuale eccesso di concimazione.

Potrebbero interessarti anche: